Come pitturare casa tecniche


Pitturare casa fai da te guida dalla a alla z: dalla scelta dei colori alla tipologia di pittura da scegliere, dalle tecniche di tinteggiatura ai costi previsti e materiali, attrezzi consigliati per tinteggiare.

pitturare-pareti-casa-guida

Chi desidera dare una rinfrescata alle pareti di casa optando per il fai da te, deve esaminare preventivamente tutta una serie di fattori: scelta dei colori, tecniche ed effetti, nonché materiali e costi.

Iniziamo.


Quando pitturare casa

pitturare-casa-guida

Pitturare casa ricorrendo al fai da te è una operazione che richiede del tempo ma può essere svolta da chiunque sia munito di buona volontà e di desiderio nel contribuire personalmente a rinnovare gli interni della propria abitazione.

Incominciamo con il sottolineare che il periodo ideale per pitturare casa sono le stagioni meno umide e dunque la primavera e l’estate.

Il motivo è lampante: meglio evitare i mesi piovigginosi che di certo non favoriscono una repentina asciugatura delle pareti.

Con riguardo alla frequenza con cui imbiancare casa, non esiste una regola da seguire ma è possibile valutare facilmente quando diventa necessario.

tecniche-pittura-pareti

Ambienti e muri sporchi, gialli con tracce di umido, sono il campanello di allarme per procedere alla tinteggiatura.

In generale, tanto per dare un termine di tempo, si consiglia di rinnovare i muri di casa almeno ogni 5 anni.

Pitturare casa: attrezzi e materiali

pitturare-casa

Prima di pitturare casa è necessario reperire tutta una serie di attrezzi, fra cui raschietti, spugne, spazzole, spatole, carta vetrata, pennelli di varie misure, secchi, pittura.

Naturalmente bisogna anche acquistare appositi teli di plastica per non sporcare i mobili ed il pavimento.

Utili anche scotch di carta, comodi perché si tolgono facilmente, per proteggere le prese elettriche e da mettere intorno alle porte e alle finestre, evitando così di macchiarle con la pittura.

attrezzi-pitturare-casa

Sempre più utilizzato il rullo, attrezzo comodo per una tinteggiatura forse meno precisa ma che richiederà minor tempo.

Tipologie di pitture

Brushes and paint-roller on a colour guide

Per quanto riguarda le pitture,  la scelta è tra le idropitture lavabili, le più comuni e maggiormente usate oggi, le pitture traspiranti, le pitture a tempera e quelle acriliche.

IDROPITTURA o PITTURA LAVABILE

pittura-lavabile

L’idropittura si predilige in quanto atossica, traspirante e lavabile. Una scelta ideale per qualsiasi ambiente.

Per lavabile si intende una pittura a pori chiusi, quindi resistente all’abrasione di piccoli strofinamenti dovuti alla pulizia eventuali macchie di sporco.

rullo-pitturare-casa

A differenza di quanto si possa credere, è opportuno pulire le macchie “a secco”, non da bagnato, in quanto questo potrebbe causare un danneggiamento della tinteggiatura.

Sul mercato è possibile acquistare pitture lavabili piuttosto economiche, ma spesso con un punto di bianco scadente ed ingiallente nel tempo, con una resa mediocre ed una scarsa resistenza all’abrasione, oppure pitture super lavabili con ottima resistenza all’abrasione, punto di bianco luminoso ed un effetto quasi setoso al tatto.

PITTURA TRASPIRANTE e ANTIMUFFA

pittura-antimuffa

Questo tipo di pittura è molto utilizzata negli ambienti in cui si creano condense, come la cucina ed il bagno, in quanto è perfetta per lasciar traspirare le pareti, permettendo all’aria, che normalmente si formano all’interno, di passare oltre.

Quest’ultime solitamente hanno in aggiunta prodotti antibatterici, idrorepellenti e resistenti alle muffe.

pittura-antimuffa-

Le pitture antimuffa sono composte da micro sfere di vetro cave che permettono di mantenere le pareti fredde ad una temperatura che al tatto si avverte leggermente più calda, questo per far si che non sussista lo sbalzo termico tra aria calda e pareti fredde, causa di formazione della condensa.

In commercio ci sono pitture traspiranti generiche, alcune hanno solo la funzione di essere “leggermente” traspiranti, altre, più costose e di altissima qualità, garantiscono una buona resistenza e resa.

PITTURA A TEMPERA

pittura-a-tempera

La pittura a tempera, chiamata anche tinta a colla (in quanto formata da un legante di colla animale o vegetale che tiene legati il gesso con l’acqua ed eventuali pigmenti), è meno dispendiosa in termini di costi ma garantisce una durata inferiore rispetto alla idropittura, e dunque da scegliere per spazi che si “vivono” meno, come ripostigli e cantine, ed in ogni caso viene sconsigliata per tinteggiare gli esterni, in quanto non è una pittura lavabile.

E’ opportuno sottolineare che queste pitture, data la loro composizione non resistente all’umidità, favoriscono lo sviluppo della muffa.

Inoltre, con il tempo, tendono a sfarinare, per cui, per rimediare al problema è opportuno applicare sulla parete, prima della pittura, un prodotto fissativo.

PITTURA ACRILICA

acrilico

Le pitture acriliche sono una ulteriore opzione per chi desidera ottenere buoni risultati a condizione di mettere in conto di dover “sopportare” un odore particolarmente intenso (anche se oggi esistono in commercio pitture acriliche inodore).

La pittura acrilica è adatta a diverse tipologie di superfici, in particolare a ricoprire in maniera perfetta intonaci, metalli e legno.

pittura-acrilica-idea

Si tratta di una pittura idrosolubile, adatta sia agli ambienti interni che esterni, in cui i suoi pigmenti (ossido di titanio, calce o gesso) garantiscono un’ottima resa ed un elevato potere coprente.

PITTURE OPACHE, PATINATE E SATINATE

pittura-pareti-opaca

Prima dell’acquisto della pittura occorre esaminare il grado di brillantezza da voler dare all’ambiente.

A tal proposito la scelta ricade tra pitture opache, patinate o satinate.

pittura-pareti-patinata-effetto-sabbia

Una volta decisa la tipologia di pittura, non resta che calcolare quanta ne serve.

È sufficiente una semplice addizione della superficie in mq di tutti gli ambienti e controllare sulla confezione quanti sono i mq pitturabili.

Consigli scelta colori

colori-pittura

La scelta dei colori è naturalmente soggettiva e dipende anche dagli ambienti e da quali effetti si desidera ottenere.

Con le giuste gradazioni di colore è possibile influenzare alcuni aspetti, come ad esempio la luminosità.

Bisogna poi decidere se ricorrere ad un unico colore per tutta la casa, a tinte diverse per ogni ambiente oppure colorazioni differenti per le pareti di una stessa stanza.

giallo-cameretta

Per quanto riguarda l’influenza dei colori sugli stati d’animo è utile sapere che:

  • Rosa e giallino sono rilassanti;
  • Verde e azzurro richiamano espressioni di tranquillità e pace;
  • Rosso, giallo e arancione esprimono energia e allegria;
  • Bianco è espressione di luminosità e pulizia.

Per approfondire l’argomento consigliamo la lettura della nostra .

Tecniche di pittura per tinteggiare le pareti

pitturare

Molteplici sono le tecniche di pittura per personalizzare la propria casa, capaci di creare e di conferire una serie di “effetti speciali” agli interni.

Scopriamo le più diffuse.

SPATOLATO

spatolato-tecnica-dipingere-pareti

È una tecnica che permette di ottenere pareti lucide e lisce. È necessario utilizzare delle speciali pitture che vengono applicate tramite l’utilizzo di una spatola di plastica.

Solitamente sono necessari due mani per ottenere un risultato finale ottimale, tenendo a mente che la stesura della pittura avviene incrociando le spatolate.

spatolato-pareti

In pratica si alternano i movimenti, una volta procedendo verso l’alto e una volta verso il basso, una volta a destra ed un’altra a sinistra.

spatolato-tecnica

Dopo che il colore si è asciugato, si passa alla lisciatura adoperando una carta vetrata, eliminando la polvere fuoriuscita con un panno umido e infine procedendo alla lucidatura a cera con un tessuto di lana.

Vediamo alcuni esempi di spatolato:

SPUGNATO

spugnato

Una tecnica che prevede di tamponare l’area con una spugna dopo essere stata imbevuta di pittura, con colorazione leggermente o totalmente differente da quella usata per il fondo.

spugnato-tecnica-

Il risultato estetico è di particolare impatto visivo, con l’ulteriore vantaggio di riuscire a ridimensionare eventuali difetti riscontrati sulla superficie dei muri.

spugnato-effetto-mattone

In commercio esistono spugne che conferiscono effetti particolari ed originali, come l’effetto mattone.

Vediamo alcuni esempi di spugnato:

STUCCO ANTICO O STUCCO VENEZIANO

stucco-veneziano-blu

Lo stucco antico (veneziano) viene realizzato da esperti maestri adoperando una spatola dotata di un determinato numero di strati.

Noi qui ci occupiamo di fai da te e dunque di effetti conseguiti anche con soltanto un unico strato.

stucco-veneziano-pareti-

Gli stucchi sono venduti già pronti da utilizzare ed essere applicati sulle pareti sia con spatole che con pennello.

In questo modo sarà possibile riprodurre nella propria casa ambienti risalenti ad epoche passate, come la indimenticata età rinascimentale.

Vediamo alcuni esempi di stucco veneziano:

VELATO

effetto-velato-tecnica

Creare un effetto velato non è complicato. È necessario servirsi di un velo di colore su un muro già perfettamente imbiancato precedentemente, con l’obiettivo di non oscurare il colore di fondo.

Una sorta di “vedo e non vedo”, appunto una trasparenza.

spugnato-design-

Per stendere il velo di pittura è possibile ricorrere a un rullo, alla spugna o alla spatola, a seconda dell’effetto che si desidera perseguire.

velato--

Vediamo alcuni esempi di velato:

GRAFFIATO

Background of concrete with textured brushed finish

Per ottenere tale particolare effetto, si ricorre a un aggregato composto di resine sintetiche in una miscela di acqua.

Il composto viene applicato ricorrendo a un particolare attrezzo, il frattazzo metallico.

pareti-graffiate

Dopo aver imbiancato la parete, prima che si asciughi, si produrrà l’effetto graffiato utilizzando un frattazzo in plastica, da plasmare sui muri a seconda del risultato che si desidera ottenere (in linea retta, diagonale o movimento tondeggiante).

Vediamo qualche esempio di graffiato:

TAMPONATO

effetto-pittura-parete

Una tecnica di pittura che consiste nell’utilizzare un tampone in pelle di daino.

pelle-daino-effetto-parete-

Bisogna intingerlo nella vernice e poggiarlo ripetutamente più volte alla parete, ispirandosi alla propria fantasia. Il risultato sarà davvero originale.

Pitturare casa: quali sono i costi?

dipingere-casa-costi

I costi per pitturare casa sono differenti a seconda della tipologia e della qualità dei prodotti che si desidera utilizzare per i propri ambienti, oltre che per le tecniche e gli effetti da voler conferire alle pareti.

Indicativamente per una abitazione di 100 mq, optando per il fai da te, con l’acquisto di materiali di media qualità e attrezzi, la spesa si aggira intorno ai 500 euro.

Foto: idee originali per dipingere le pareti di casa

Alessandro Mancuso
  • Redattore specializzato in Design
  • Scrittore e Blogger

Continua a leggere:

Vuoi essere aggiornato sulle ultime tendenze?

Accedi gratuitamente ai nostri video e guide sul fai da te, promozioni e sconti.

Commenti: Vedi tutto

Lascia una risposta


https://topobzor.info

https://farm-pump-ua.com

https://topobzor.info